Bluffare a Poker: 5 Consigli da Non Dimenticare



La capacità di bluff è una dote molto apprezzata nel mondo del gioco e dei casinò. Non tutti i giochi richiedono questa raffinata capacità: giocare alle slot machine, ad esempio, significa giocare basandosi più sulla fortuna che sulla bravura dei giocatori! Ma in altri giochi, come il poker, saper gestire un bluff in modo credibile può essere tra gli elementi fondamentali per vincere un torneo, in particolare se si gioca nelle modalità di poker texano e di omaha.

Molto spesso i giocatori non professionisti tendono ad abusare di questo strumento, o commettono una serie di errori che possono comprometterne la riuscita. Vediamo di seguito quali sono gli errori più comuni.

  • Innanzitutto un errore molto comune di chi tenta di bluffare senza essere adeguatamente preparato consiste nel valutare il risultato delle proprie azioni nell’arco di una sola mano. In realtà il bluff è una strategia di gioco che paga solo sul lungo termine e raramente da dei buoni risultati in una sola mano. Adottare una buona strategia di bluff significa saper gestire le situazioni di gioco con distacco e indifferenza aspettando che gli avversari interpretino le vostre mosse nel modo errato.
  • Un secondo suggerimento da non sottovalutare è il seguente: abbiate fiducia nelle vostre decisioni! Gli avversari più esperti, infatti, sono capaci di leggere e interpretare ogni minimo “tell” o esitazione. Non bisogna quindi mai dimenticare il punto di vista degli avversari. Per bluffare con successo bisogna saper convincere gli avversari.
  • Non bluffare contro avversari mediocri. Il bluff è una strategia che da i suoi frutti solo contro i giocatori più esperti. I giocatori alle prime armi infatti tendono a foldare molto raramente. Bluffare con questi avversari significa molto spesso trasformare i bluff in pericolosi showdown.
  • Analizzare la situazione. Per condurre un bluff vincente non si può fare a meno di studiare gli avversari al fine di comprendere i loro punti di forza e le loro debolezze. Ovviamente bisogna studiare la situazione evitando di insospettire gli avversari che altrimenti potrebbero decidere di cambiare strategia di punto in bianco.
  • Non mostrare i bluff. Non bisogna mai mostrare le carte dopo un bluff riuscito. Mostrando le carte si rischia di fornire agli avversari informazioni preziose sul vostro stile di gioco.

PokerTableOpenSource