Cash Game Poker Online 2012, è crisi?



I tempi duri alla fine sono arrivati. Aprile si conferma un nuovo mese “in negativo” per il poker cash game in Italia. Dopo il record conseguito nel mese di gennaio, per la terza volta di fila, la raccolta registrata su base mensile ha subito un calo, stavolta decisamente robusto. Infatti il mese scorso gli italiani hanno giocato 693 milioni di euro rispetto ai 757 giocati a marzo. Quasi il 9%, almeno secondo quanto è stato rilevato da stime condotte dalla Agicos.

Certo, aprile ha un giorno in meno nel calendario rispetto a marzo ed in più ci son state le festività pasquali nonchè il ponte tra 25 e 1 maggio. Tutti fattori che possono aver condotto ad un rallentamento nelle giocate. Ma l’idea che di mezzo ci sia anche la crisi che già sta falcidiando molti altri settori dell’economia comincia a far breccia nelle menti dei gestori che possono comunque confortarsi guardando al primo quadrimestre del 2012 nel suo complesso. Infatti da gennaio ad aprile sono stati complessivamente giocati oltre 3 miliardi di euro.

Scendendo più nello specifico del mercato cash game è possibile rilevare le quote di raccolta dei singoli gestori. PokerStars si attesta in prima posizione e questa è solo parzialmente una sorpresa. Decisamente inaspettato è il balzo in avanti avuto dal network di Best In Game (BIG), in quinta posizione. Al secondo posto, secondo un trend in discesa che prosegue da qualche mese troviamo Microgame-People’s Poker (della room BetaPoker).

Il quadro è decisamente più stabile se si fa riferimento ai poker tournaments (quindi tornei e sit and go). Nel mese di aprile sono stati giocati 115 milioni di euro, perfettamente in linea con i 119 milioni di marzo (che come abbiamo detto, aveva un giorno in più). Anche in questo caso al primo posto troviamo PokerStars, al secondo Microgame ed in terza posizione Bwin poker.

Qui sotto i dati della raccolta cash game di aprile così come riportati sul sito assopoker.it: