Come organizzare un torneo di poker a casa



Se amate il poker, giocate spesso online ma volete provare anche l’ebrezza del gioco dal vivo allora non potete fare a meno di organizzare un torneo casalingo. Vediamo di seguito alcuni consigli utili per organizzare un torneo nel migliore dei modi.

Prima di tutto non possono mancare gli strumenti di base ovvero le carte, le chips e il tavolo. Anche l’ambiente dovrà essere decorato e abbellito per l’occasione ad esempio con palloncini oppure festoni.

Per quanto riguarda il monitoraggio dei dati del torneo questo può avvenire manualmente oppure potreste aiutarvi con dei semplici software come ad esempio The tournament director.

Un aspetto molto importante da valutare è la formula del gioco. Per quanto riguarda questa scelta le possibilità sono veramente tante; di seguito citiamo le formule più diffuse: freezout, rebuy, Knockout, Shootout.

Naturalmente la struttura del torneo e quindi stack iniziale, bui, durata dei livelli dovrà essere decisa e condivisa tra tutti i giocatori sin dall’inizio. Questi elementi infatti sono decisivi per il successo del torneto.

Un aspetto sicuramente da non sottovalutare sono i premi. Ad esempio per un sitadngo di nove oppure dieci giocatori vengono ricompensati solo i primi tre classificati: il primo prende il 50%, il secondo il 30% e il terzo prende il 2’%. Nel caso, invece, di un torneo sitandgo di cinque oppure sei giocatori vinceranno solo i primi due classificati con rispettivamente il 65 e il 35% del montepremi.

Infine non bisogna dimenticare che è assolutamente legale organizzare un torneo di poker per divertimento purché non venga organizzato in un luogo pubblico.