Come organizzare un torneo di poker casalingo



Negli ultimi anni, complice anche la diffusione del gambling online e dei tanti programmi tv, il poker ha avuto una larghissima diffusione e sempre più persone si sono appassionate a questo imprevedibile gioco di carte. Non è un caso, quindi, che molti scelgano di giocare online oppure organizzare piccoli tornei casalinghi con gli amici. Molto spesso anche i circoli sportivi oppure i centri benessere e le spa scelgono di organizzare tornei di poker o burraco per intrattenere i propri clienti.

Organizzare un torneo di poker, però, non è affatto facile; vediamo di seguito alcuni consigli utili per organizzare un torneo dilettantistico. Innanzitutto ricordiamo che la variante di poker che va per la maggiore è il Texas Hold’em e quindi di seguito vedremo come organizzare un torneo di questa variante.

Il materiale. Prima di tutto serve un tavolo; per fare le cose per bene questo dovrà essere coperto con un panno verde, in questa maniera si ricreerà alla perfezione l’atmosfera delle sale di poker.
Servirà, poi, ovviamente un mazzo di carte da 52. Altrettanto importanti sono le chip; se non avete un apposito set di chip e non volete acquistarle (il costo è di circa 20 euro) potete tranquillamente usare i classici fagioli oppure i tappi delle bottiglie. Per il conto alla rovescia potete tranquillamente utilizzare un orologio oppure il timer dei cellulari.

Le regole. Per quanto riguarda le regole trattandosi di un torneo per dilettanti servirà una struttura adeguata che non sia troppo articolata. Potete inoltre aggiungere delle varianti rispetto alle regole tradizionali del texas.

Premi. Per quanto riguarda i premi potete giocarvi delle cifre simboliche oppure potreste mettere in palio qualche piccolo regalo o gadget.