Facebook Poker, la carta vincente



I vari social network, nelle loro evoluzioni grafiche ed algoritmiche, sfoggiano ormai moltissime applicazioni per “occupare” il tempo libero, facilmente fruibili anche dal più svogliato o inesperto degli social network e delle tante applicazioni che ne rendono l’uso sempre più divertente e accattivante, anche per il più inesperto degli utenti.Sul principe dei Social Network, per esempio, è possibile trovare moltissime applicazioni che ormai consentono, a qualunque internauta, di potersi divertire online del tutto gratuitamente, il più delle volte giocando con amici e parenti. Tavoli di blackjack online, applicazioni che ci trasformano in gestori di casinò e soprattutto il fenomeno del momento, il poker texas hold’em.
Tutti questi programmi in genere consentono di vincere chips direttamente al tavolo, per poi conservarle o scambiarle con amici in cambio di qualcosa, regalarle, e usarle per accedere ad altri tavoli per sfidare tutti i giocatori disponibili al momento. Senza considerare che può anche essere piacevole pubblicare i rendiconti dei propri successi in bella vista sulla bacheca personale. Il software più famoso, in questo ambito, è il texas hold’em poker di Zynga (creatrice già di Farmville, Petville e Mafia Wars), che vanta ben 20 milioni di giocatori.
Se lo si guarda attentamente il fenomeno in se, pur non avendo messo a rischio la giocabilità ed il numero di utenti delle poker room “regolari”, era inevitabile che prima o poi un flusso di giocate di tali dimensioni finisse per “sconfinare”. E a questo proposito la federazione del World Poker Tour ha creato una propria applicazione poker per facebook. Il nome è WPT Poker facebook e l’ambizione è “altissima”. Diventare il concorrente più pericoloso di Zynga. E magari superarlo.