Il gioco compulsivo, come evitarlo e da cosa dipende



Spesso, chi finisce nella spirale stretta e fastidiosa del gioco compulsivo, chi gioca continuamente pur perdendo spesso più di quello che realmente potrebbe permettersi, si è avvicinato al gioco d’azzardo, o comunque ha maturato nel tempo, l’idea di potersi arricchire con i giochi a pagamento e con vincita di denaro, quali slot machine, o altri giochi come la roulette dei casinò online.

Accade di frequente che il giocatore sia in continua ricerca di trucchi e metodi per vincere e che si aggiorni spesso sulle diverse tattiche per vincere ad un gioco o ad un altro. Per questo motivo alla fine finisce nell’illusione di poter diventare ricco giocando ai casinò o ad altri giochi d’azzardo online. In questo modo invece persegue solamente il risultato di perdere sempre più facilmente il suo denaro.

Questo in genere perchè i giochi ed i programmi che regolano i giochi d’azzardo online e non, anche le slot machine che si trovano nei bar per intenderci, sono tarati in modo da permettere vincite di denaro solo in un preciso ambito, ed anche a non permettere quasi mai vincite superiori ai soldi che sono stati precedentemente spesi. E tutto questo è legale, ovviamente.

Evitare il gioco compulsivo quindi per prima cosa significa non entrare nell’ottica che può generarlo, non cadere nell’illusione di poter usare il gioco d’azzardo, specie quello dei casinò come una fonte di denaro facile.

Per il poker invece è tutto un altro discorso, parliamo sopratutto di quello giocato con altri giocatori veri, nelle pooker room per intenderci. In questo caso l’abilità di un giocatore può veramente fargli fruttare soldi. Ma per questo serve un duro allenamento ed anche molto ma molto studio. I giocatori professionisti, bravi che guadagnano con il poker non sono mai giocatori improvvisati. Basta leggere un po’ la storia di qualche giocatore famoso per rendersene conto subito.

399px-Blackjack_game_example