Jamie Gold Poker Room a Las Vegas



Se per vostra fortuna avete in programma un viaggio a Las Vegas vi potrete anche permettere di fare una capatina al Tropicana e magari scambiare qualche parola con Jamie Gold, campione del main event delle World Series of Poker del 2006. E’ lui l’ambasciatore della nuova poker room Jamie Gold (altro non poteva essere) ed un casinò, il Tropicana appunto, ha deciso di puntare forte su questo progetto. Del resto dopo il black friday per i top players statunitesi le cose stanno cambiando e preferiscono vincolarsi, quando possibile, con casinò “reali”, principalmente quelli del Nevada. Dal 2012 inizieranno ad essere rilasciate le prime licenze da parte della Gambling Commission dello Stato e gli investimenti nel campo non saranno diretti solo alla rete ma anche ai brand delle grandi rooms in cui si può giocare dal vivo.

Del resto dopo la crisi del 2008 (ancora in corso) anche a Las Vegas le cose sono cambiate; forse non è più tempo per il turismo di massa e diventa quindi necessario allestire strutture che possano richiamare i pochi, ma molto disponibili, clienti facoltosi, disposti però a fare un salto in Nevada solo se ci sono a disposizione strutture fisiche convenientemente lussuose. Il Tropicana ha puntato sul rinnovamento, investendo quasi 200 milioni di dollari e puntanto tanto sul nome del non troppo amato (tra i professionisti) Jamie Gold. Player che, come detto, ha lanciato pochi mesi fa un nuovo sito di gioco online, garantito personalmente. Gold è un ex produttore televisivo, originario della California. I 12 milioni vinti al Main Event del 2006 altro non hanno fatto che garantirgli margini di manovra, a livello economico, molto consistenti. E quindi tra partnership e nuova room ha incrementato il suo giro d’affari, con la speranza di aumentare i profitti. I soldi portano altri soldi…