Poker cash game Italia: ci sarà una grande offerta!



Come già riportato su queste pagine,
giovedì scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo che disciplina, con parametri e tetti di iscrizione alle partite, il poker online “a soldi” in modalità diversa da quella torneo.
Fino ad oggi infatti, sulle piattaforme web che offrivano la possibilità di giocare il poker sportivo in tutte le sue possibili varianti si potevano praticare queste discipline soltanto tramite la modalità a gioco chiuso, pagando, in pratica, una posta iniziale che non corrispondeva nominalmente alle chips che venivano consegnate al giocatore.
Invece, a partire dalla prossima primavera, si acquisterà uno stack di partenza che corrisponderà perfettamente a quelle che sono le chips acquistate. Vuol dire che potremo giocare ogni chips sapendo perfettamente quel che vale in termini di soldi spesi.
E’ ovviamente necessario specificare che l’attenzione richiesta in questo tipo di gioco dovrà essere molto più alta di quanto accaduto finora; per quel che riguarda i parametri stabiliti dal legislatore il tetto massimo per sessione di gioco non potrà superare i 1.000 euro (comprensi i successivi incrementi e ricariche); la modalità torneo è stata a sua volta oggetto di una variazione al rialzo, passando da 100 a 250 euro il limite massimo di iscrizione ad un torneo online.
Questa importantissima novità, accolta con favore anche da molti campioni del poker nostrano dovrebbe per giunta accompagnarsi con un ampliamento dell’offerta ai fruitori del gioco online; un nuovo decreto che deve però essere ancora approvato prevede il rilascio di 200 nuove licenze per le varie piattaforme di gioco; ciò permetterà a società come Full Tilt Poker, Everest Poker, Titan Poker ed altre di entrare nel mercato italiano.