Poker online, giocatori sempre più distratti?



Mp3, multi-tasking, Youtube, Facebook, Google, videogame, applicazioni. Questi sono alcuni dei termini che “girano intorno” al mondo del poker online. Il motivo è da ritrovarsi nei nuovi trend di consumo da parte dei giocatori. I quali, per giocare a poker online, non si limitano a frequentare la poker room o il torneo del momento. Anzi, hanno molto altro da fare!

E’ appunto il “multi-tasking” il nuovo trend comportamentale dei giocatori di poker online. Con questo termine, che proviene dall’informatica, si intende la capacità di una persona di gestire contemporaneamente diverse situazioni su Internet. Ad esempio: si chatta su Facebook nel mentre che si gioca online a poker nel mentre che si guarda un video su Youtube. O ancora: si gioca a un videogioco online e si partecipa a una mano di poker allo stesso momento. O ancora (chi non lo fa?): si naviga su Google, si guarda la televisione, si gioca a poker, si parla al telefonino.

Questo è un comportamento “normale” per le nuove generazioni di giocatori, abituate a convivere online con diverse situazioni. Diciamo pure che Internet oggi permette facilmente la gestione di più attività; e pensare che io, ai miei tempi!,  sudavo sette camice per utilizzare un programmino con calcolatore del poker nel mentre che giocavo i miei sit and go a Pokerstars!

Diversi appassionati del poker online, riconoscono che il livello di distrazione nelle stanze da gioco è aumentato visibilmente: i giocatori “scompaiono” o si mettono in pausa con maggiore frequenza, effettuano errori di gioco grossolani e sono sbadati nel seguire lo storico degli incontri. Qualcuno direbbe: buon per noi, giocatore distratto, giocatore senza piatto. Come dargli torto!