Ryan Riess: storia di un campione



Dall’inferno al paradiso in un anno. Questa la storia di Ryan Riess campione del mondo alle WSOP 2013 dopo essere stato in bolletta.

Ore come ora è il giocatore professionista più conosciuto del momento, ma soltanto un anno fa se l’era vista davvero brutta. Quella di Ryan Riess, vincitore del Main Event WSOP 2013, è la storia di un ragazzo del Michigan con un gran talento per vincere i tornei di poker, ma anche con una grande capacità di sperperare i soldi nei giochi di casino. Ed è così che lo scorso hanno si ritrovava con pochissimi dollari in tasca, a caccia di un risultato che cambiasse le sorti del suo banckroll e della sua vita.

Una passione per la roulette e i giochi di casino

Una strana storia, ma non poi così strana per chi conosce bene questo mondo e soprattutto alcuni personaggi che nel corso della loro carriera si sono indebitati fino al collo. La storia di Ryan Riess, infatti, 23 anni all’anagrafe, è molto simile: entrato nel mondo del poker come dealer si appassiona ben presto, anche perché di talento ne ha da vendere, ma poi succede qualcosa. Qualche incidente di percorso non manca soprattutto perché il ragazzo del Michigan oltre alla passione per il poker condivide quella per la roulette che in una sola notte gli porta via ben 30.000 euro.

Secondo posto al WSOP Circuit, al Casinò Horseshoe di Hammond

Di talento, però, come dicevamo, Ryan Riess ne ha da vendere e nonostante lo scorso anno sia rimasto con in tasca soltanto 50 dollaro, riesce a racimolare il denaro che gli serve, cioè 2000 dollari, per iscriversi ad un torneo del WSOP Circuit, al Casinò Horseshoe di Hammond. Una scelta vincente, perché il giovane e talentuoso poker pro riesce a piazzarsi secondo e a portarsi a casa un bel premio pari a 270.000 dollari. Una vera e propria svolta se consideriamo che fino a qualche giorno prima la banca rotta era più che mai vicina.

8,3 milioni dollari che cambiano la vita

In questo modo finisce, oppure comincia, la storia del primo campione del mondo, vincitore del Main WSOP 2013, nato negli anni ’90. Certo, soltanto un anno fa la vita di Ryan Riess era ben diversa da quella di adesso e per certi versi sembrava davvero appesa ad un filo. Ora, però, con 8,3 milioni di dollari in tasca le prospettive sembrano cambiate un bel po’ e il brillante studente del Michigan ha già detto che di spendere tutto il suo denaro alla roulette o ad altri giochi non ne ha più tanta voglia.
cs-ryan-reiss