WPT Malta 2012: i giocatori protagonisti



Al Casinò Portomaso continua lo spettacolo del World Poker Tour Malta, che pur alle prese con un field numericamente ridotto sta mettendo in mostra le grandi qualità dei partecipanti e finalmente anche un gruppo di giocatori italiani in ottima forma. Jackson Genovesi si conferma chipleader, come era accaduto nel day 1B, mettendo in cassa 767mila chips ed eliminazioni eccellenti come quella di Jonathan Duhamel.

Proprio ieri, allo scadere dei 6 livelli previsti, Genovesi è riuscito a metter fuori il trionfatore al Main Event delle World Series of Poker 2010, con un duello molto serrato iniziato già al preflop. Duhamel ha deciso di andare in all-in con la sua coppia di 10; Jackson però aveva dalla sua una coppia di J, capace di reggere l’impatto del board e consentendo al player romano di finire nuovamente in testa al chipcount.

Le belle notizie però non vengono dal solo Genovesi; anche Franco Favia è riuscito ad essere tra i protagonisti, a sua volta mettendo a segno alcune eliminazioni eccellenti, tra cui quella del chipleader del day 1A Casper Toft. Ottima prova anche del messinese Eros Nastasi, impegnato a lungo in tavoli davvero durissimi (sui quali ha dovuto incrociare le sue chips con giocatori come Mattern, Duhamel e Boujenah tra i campioni stranieri e Dato, Rinaldi e Mazzia tra gli italiani); se l’è cavata alla grande, finendo quinto nel chipcount.

Molto bene anche per un trio storico di amici e colleghi come Alessio Isaia, Daniele Mazzia e Claudio Rinaldi, ora tutti appartenenti a Goldbet ed in grado di restare fra i 27 player ancora in gioco, pur se con stack assai differenziati, ma sempre con l’umore molto alto. Cosa che non si può dire del grandissimo Phil Hellmuth, eliminato in un 3-way pot e poi andato via furibondo. A partire da oggi inizierà la corsa verso la zona premi (21 quelli previsti in totale) e per un final table che per il vincitore ha in serbo un premio da 140.000 euro.