WSOP 2013: i risultati degli azzurri



Sono cominciate sotto una buona stella le WSOP 2013 dei giocatori italiani. E infatti a partire dai primi eventi sono riusciti a portare a casa degli ottimi piazzamenti, nonostante manchino ancora un braccialetto ed una bella vittoria da raccontare. Il primo fra gli azzurri a distinguersi è stato Gabriele Lepore, player che sta vivendo un periodo di forma smagliante, con il suo 24esimo posto all’evento numero sei. Un premio per lui pari a circa 40.000 dollari. Meglio di lui, però, è riuscito a fare Dario Alioto che all’Event 8 Eight-Game Mix ha centrato la sesta posizione ed un premio pari a circa 35.000 dollari.

Il migliore fra i giocatori italiani, però, almeno fino a questo momento, è stato Alessandro Longobardi che si è piazzato quinto nel torneo numero nove. Davvero un’ottima prestazione quella dell’italiano, se consideriamo che ha dovuto fare i conti con una Dea Bendata che sul più bello gli ha letteralmente voltato le spalle. Ma se fino ad ora sono stati questi i piazzamenti migliori dei giocatori italiani, non possiamo nascondere che di azzurri ad andare a premio in queste WSOP 2013 ce ne sono stati davvero tanti. Tra questi Max Pescatori, Andrea Vezzani ed un rinato Dario Minieri che dopo un periodo avaro di risultati ha dato prova di avere ancora una grande voglia di vincere. Fermo restando che manca ancora all’appello Rocco Palumbo, vincitore del WPT Championship 2013, forse il giocatore più in forma fra gli azzurri presenti a Las Vegas.

Dunque, ancora tanto spettacolo e soprattutto tanti eventi da seguire in queste WSOP 2013. C’è tempo, infatti, per un braccialetto fino a metà di luglio, quando comincerà il Main Event, l’evento più atteso dell’anno al quale partecipano tutti i giocatori più forti del mondo del poker. E speriamo che qualcuno dei nostri riesca a ripetere l’esperienza di Filippo Candio, unico italiano ad aver raggiunto il tavolo finale di questo strepitoso evento.

Del resto per quello che hanno dimostrato ai tavoli verdi i più screditati a portare un buon risultato alle WSOP 2013 sono Dario Minieri e Rocco Palumbo, anche se per il momento di azzurri ad essere andati a premio ce ne sono stati davvero tanti. E non è  un caso che stando alla classifica di questa edizione delle World Series of Poker siamo in quinta posizione dietro Stati Uniti, Canada, Inghilterra e Germania c’è proprio l’Italia. Una testimonianza della crescita di questo movimento.
wsop2013_816a721e