Scommesse Sportive ed Ippiche, nuovo bando di gara

E’ stato organizzato un nuovo bando di gara che riguarda circa 2000 agenzie di scommesse sportive ed ippiche, attraverso cui il governo conta di incassare almeno 22 milioni di euro. Il testo definitivo verrà diffuso dai Monopoli di Stati entro il 31 luglio, in quello che sarà uno degli ultimi atti ufficiali dello storico ente, prima dell’accorpamento con l’agenzia delle dogane. Si sa già che la scadenza per la presentazione delle offerte è stata fissata a metà del mese di ottobre.

Più in generale l’AAMS ha intenzione di rispettare in pieno le tempistiche già fissate nel decreto fiscale che ha previsto la procedura.

Le assegnazioni dei 2000 punti vendita avverranno con una base d’asta fissata a 11 mila euro, mentre la scadenza delle concessioni è stabilita al 30 giugno 2016. L’obiettivo del bando è quindi prolungare l’attività delle concessioni per le scommesse sportive ed ippiche rilasciate nel 2000; ad oggi circa 1000 punti risultano già scaduto ed hanno ricevuto dall’AAMS una proroga “tecnica”. Punti che attualmente rappresentano circa il 25% degli incassi totali. E’ prevista comunque una nuova apertura del mercato, con la partecipazione di operatori italiani e comunitari che potranno aprire agenzie senza vincoli territoriali.

Già lo scorso giovedì il testo ha ottenuto il via libera del Consiglio di Stato, pur con una serie di osservazioni che AAMS sta raccogliendo più o meno in toto. Nel primo semestre di un anno di crisi come il 2012 le scommesse sportive hanno raccolto poco meno di 2 miliardi di euro, in calo del 6% rispetto allo stesso periodo del 2011. Fino ad ora per le casse dell’erario l’introito generato è stato pari ad 80 milioni di euro, con un calo del 15% rispetto l’anno scorso.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica